L’intervista al coach Luca Dongiovanni

– Siamo qui con coach Luca Dongiovanni, confermato alla guida della prima squadra e da quest’anno responsabile del settore Minibasket; sono diverse le novità di questa stagione targata La Lucciola, partiamo dal #LittleBasket. Di che si tratta?

L: Ciao a tutti, il Little Basket è un gioco ludico-motorio molto semplice, praticato da bambine e bambini di 4 e 5 anni, ideato per il loro sviluppo motorio, fisico e mentale. Alla loro età è indispensabile migliorare i propri schemi motori divertendosi in gruppo, in modo da imparare anche a relazionarsi con gli altri.
Quest’anno terremo diversi corsi nelle scuole materne e una volta a settimana, nel pomeriggio, dedicheremo un’ora solo a loro, insieme ad istruttori qualificati a lavorare con bambini di quella fascia d’età.

– Uno dei settori di forza della società è sicuramente il settore #Minibasket. Quali squadre ne faranno parte?

L: Il settore Minibasket è sicuramente il settore di forza della società, abbiamo diversi centri a Novara per andare incontro a tutte le famiglie.
Anche quest’anno ricopriremo tutte le annate, dai più piccoli, i #Pulcini(6 anni), per passare agli #Scoiattoli (7-8 anni) e agli #Aquilotti (9-10 anni), fino ad arrivare ai più grandi, gli #Esordienti, che hanno 11 anni.

– L’anno scorso questo il settore Minibasket ha ottenuto ottimi risultati, coronati da uno splendido camp estivo. Quali sono gli obiettivi stagionali, anche in luce del tuo nuovo ruolo di responsabile?

L: L’obiettivo stagionale per eccellenza che si prefigge di raggiungere la nostra società è quello di far divertire e appassionare il bambino al Minibasket, aiutandolo a socializzare con gli altri, ad educarlo al rispetto delle regole e, ultimo ma non meno importante, farlo crescere in modo sano sia dal punto di vista motorio che psicologico.
Parlando di obiettivi societari chiaramente lo staff La Lucciola vuole farsi conoscere sempre di più nell’ambito cestistico novarese e portare sempre più in alto il nome Lucciola Basketball.

– Come detto ti occuperai anche della prima squadra, quali sono le tue prime impressioni? Che cosa punti ad ottenere?

L: La squadra quest’anno è cambiata molto, alcuni ragazzi per impegni di lavoro o di studio, a cui faccio i miei migliori auguri per il loro futuro cestisco e non solo, hanno dovuto lasciare la squadra. Il loro posto è stato però ben sostituito da nuovi ragazzi, che sono certo daranno il massimo per il bene della squadra. Anche quest’anno l’obiettivo è quello di far bene e provare come l’anno scorso a qualificarsi nei playoff per poi provare a raggiungere la serie D.

Prima di salutarvi ci tengo a fare gli auguri a tutti i nostri bambini e bambine Lucciola per un anno sportivo pieno di scoperte e tanto divertimento!

– Grazie mille coach!