What a crazy match!

ASD Basket La Lucciola 62 – 50 Trivero Basket (13 – 23, 24 – 39, 46 – 47)

Nessuno alla vigilia della gara di si sarebbe aspettato un match così complicato ed emozionante: al “Bonfantini” #LaLucciola affrontava infatti una squadra all’ultimo posto in classifica e già agilmente superata nella gara di andata. Ancora una volta però abbiamo avuto la dimostrazione di quanto il nostro sport sappia regalare emozioni e colpi di scena.

‘Lele’ Dongiovanni, Pecnich, i fratelli Saia e Farolfi: questo il quintetto scelto da coach Dongiovanni, un quintetto trascinato nei primissimi minuti da Farolfi, protagonista dell’attacco novarese. Ad essere subito chiara è stata però la scarsa percentuale realizzativa di Novara, in difficoltà anche a livello difensivo: sul finale di quarto infatti gli ospiti hanno allungato sfruttando pure la fallosità novarese; ad 1’17” dal termine Trivero toccava la doppia cifra di vantaggio (10 – 21) dopo una tripla.

L’inizio del secondo periodo è apparso promettente dopo le realizzazioni di Pozzati e Rivaroli, ma le speranze dei padroni di casa si sono presto infrante di fronte al persistere delle difficoltà già mostrate: tanti falli a carico (già 4 dopo meno di 3 minuti), banali palloni persi e una difesa poco efficiente.
Dopo essere rimasto intorno ai 10 punti fino a metà quarto, il vantaggio ospite si è allargato fino al +15 con quale Trivero ha chiuso la seconda frazione.

Al rientro dalla pausa lunga Novara ha provato a reagire grazie sopratutto a Marco Saia, assoluto perno della fase offensiva dei bianco-blu; nonostante la bassa percentuale ai liberi Novara ha saputo avvicinarsi azione dopo azione. La rimonta è stata avviata dalla tripla di Giaminardi – molto positivo il suo terzo periodo – ed è proseguita fino al canestro finale di Fabio Saia che ha riportato i padroni di casa ad un solo punto di svantaggio.

Il quarto ed ultimo periodo si è aperto sulle ali dell’entusiasmo per Novara, decisa a proseguire con la difesa a zona che aveva fatto le sue fortune nei precedenti dieci minuti. Il vantaggio novarese è arrivato dopo la tripla di ‘Lele’ Dongiovanni e da lì in poi Novara non si è più guardata indietro, costruendo un vantaggio che è arrivato presto in doppia cifra. L’appoggio di Stifanelli su assist di Garavaglia ha chiuso la gara sul 62 – 50.

Impressionante il cambio di ritmo di Novara, colpevole di aver subito ben 39 punti nei primi venti minuti ma capace di concederne solo 11 nei restanti venti (8 e 3).
Con quella di ieri sono salite a 9 le vittorie stagionali de La Lucciola nel campionato di #Promozione.

Tabellino La Lucciola: Giaminardi 3, G. Dongiovanni 13, Pecnich 4, L. Rivaroli 5, Arcodia, D. Dongiovanni 6, Pozzati 2, Farolfi 2, Stifanelli 4, F. Saia 6, Garavaglia 6, M. Saia 11 – All. L. Dongiovanni.